C’era anche il Ministro Josefa Idem a Corigliano Calabro per il funerale della piccola Fabiana Luzzi uccisa brutalmente dal fidanzatino reo confesso. “Voglio essere vicina alla famiglia per testimoniare il dolore di tutti gli italiani e le italiane per questa perdita così tragica e assurda – ha detto il Ministro delle Pari Opportunità appena giunta a Corigliano – Sento di dover chiedere perdono a Fabiana e a tutte le donne, uccise per mano di chi abusa della parola “amore”.

In migliaia hanno partecipato all’ultimo commosso addio alla giovane, e hanno espresso la loro solidarietà e appoggio alla famiglia di Fabiana. Tanta commozione, ma anche tanta rabbia per la sorte ingiusta e violenta toccata alla ragazza per la quale ora si chiede soltanto giustizia.

Intanto il tribunale dei minori di Catanzaro ha convalidato gli arresti domiciliari per il diciassettenne responsabile della morte di Fabiana mentre continuano le indagini per riscontrare se quanto ha raccontato il ragazzo corrisponda a realtà.Manca ancora all’appello l’arma del delitto.