Il blitz del Fisco nei locali milanesi, proprio come gia' era stato dopo i controlli a sorpresa a Cortina d'Ampezzo, ha avuto un riscontro immediato: oltre ad aver riscontrato come in 33 dei locali sotto esame lavorassero 116 persone in nero, subito nei 115 esercizi controllati nel compleso gli incavi si sono sensibilemnte incrementati (+44% rispetto al dato equivalente della settimana precedente).

L'operazione movida portata avanti dagli uomini dell'Agenzia delle Entrate e svoltasi nella notte tra sabato e domenica, dunque ha portato a un vero e proprio boom di scontrini. Nel corso dell'intervento sono stati impiegati 405 ispettori e 50 pattuglie della Polizia locale che ha garantito supporto tecnico nelle discoteche.  In tutto sono stati controllati 115 esercizi commerciali (discoteche, ristoranti, bar).

A promuovere l'operazione e' stato anche il sindaco di Milano Giuliano Pisapia: "Mi sembra che non si sia trattato di un blitz, ma di un intervento assolutamente comprensibile, molto positivo e doveroso".