Purtroppo in Italia ancora non si è riuscito a risolvere il sovraffollamento delle carcere, e il sistema carcerario è ancora obsoleto. In questi giorni è stata fatta una proposta di legge che prevede la concessione dell’amnistia e dell’indulto per alcune tipologie di reati. Una proposta per “rispondere allo stato di flagranza criminale della Repubblica italiana” sulle condizioni di vita nelle carceri. Il firmatario è Sandro Gozi, deputato del Pd, il quale ha visitato il penitenziario di Poggioreale a Napoli.

La proposta di legge - Replica quella presentata dai senatori Luigi Compagna (Pdl) e Luigi Manconi (Pd) nella scorsa legislatura e prevede l’amnistia per i reati commessi “entro il 14 marzo 2013, per i quali e’ stabilita una pena detentiva non superiore ai 4 anni o una pena pecuniaria sola o congiunta a quella detentiva”, provvedimento che rappresenta “un primo tassello di una riforma della giustizia che e’ urgente”.Secondo Gozi è necessario intervenire anche sulle leggi ‘Fini-Giovanardi’ e ‘Bossi-Fini’, che “sono da abolire” e sulla custodia cautelare, che “viene ormai utilizzata come forma di detenzione preventiva.