Il Milan batte l’Arsenal 4-0, grazie ai gol di Boateng, Robinho (2) e Ibrahimovic, e ipoteca il passaggio ai quarti di finale di Champions League. Al ritorno i rossoneri potranno impostare una gara di contenimento. La squadra inglese vista all’opera ieri sera, però non sembra in grado di segnare 5 reti agli uomini di Allegri, pur contando sulla spinta dei calorosi tifosi dell’Emirates Stadium.

Proprio i tifosi dei gunners si sono resi protagonisti della seconda sconfitta dei propri colori, quella ancora più grave. I supporters dell’Arsenal, infatti, hanno invaso la centralissima piazza Duomo a Milano, ubriachi, nel pomeriggio prima dell’inizio della partita. In un primo momento si sono limitati a cori e canti che inneggiavano i colori della loro squadra. Ma col passare del tempo i canti si sono trasformati in atti di violenza e vandalismo,in lanci di lattine e bottiglie di vetro, tanto da costringere le forze dell’ordine ad intervenire con delle cariche.

A mandare in escandescenza gli oltre 200 tifosi inglesi sarebbero stati degli screzi con un gruppetto di tifosi rossoneri e un successivo scambio di insulti e gestacci.

L’episodio rappresenta una sconfitta netta per il calcio inglese, tanto decantato dai britannici come portatore di valori di fair play e lealtà sportiva.