E’ successo a Bassano del Grappa all’istituto Einaudi: due ragazzi di 15 anni sono stati scoperti mentre facevano sesso nel bagno della scuola da un loro compagno di classe.
Ovviamente poco dopo la notizia è arrivata anche al preside che ha immediatamente convocato i due giovani incriminati. La punizione è stata a sospensione ma con la differenza che mentre il ragazzo è stato sospeso per un solo giorno alla ragazza è toccata una “pausa” ben più lunga di quattro giorni. Infatti per lei l’aggravante sarebbe che il “misfatto” si è svolto nei bagni maschili e quindi è anche rea di aver varcato una soglia a lei vietata.

Su questa vicenda è intervenuta Sofia Sabatino, coordinatrice della Rete degli studenti, “non è comprensibile una punizione diversa ai due adolescenti sorpresi in bagno a fare sesso: entrambi erano consci di quello che facevano e andavano puniti alla stessa maniera”.