Notte da sogno a Napoli. Il San Paolo festeggia, non per il Carnevale, ma per la squadra di calcio che sta facendo divertire un’intera città. Negli ottavi di finale di Champions League la squadra di Mazzarri, che però non era in panchina a causa di una squalifica, ha sconfitto in modo netto il Chelsea del miliardario Abramovich e allenato da Villas Boas.

L’approccio alla partita dei partenopei è eccellente, tanto che il portiere dei Blues Chech si è dovuto superare in due occasioni per impedire prima a Cavani e poi a Maggio si portare in vantaggio il Napoli. A passare in vantaggio sono però i londinesi. Una zolla beffarda del prato del San Paolo inganna Paolo Cannavaro che svirgola un pallone apparentemente innocuo e serve un’occasione d’oro che Mata non si fa sfuggire.

Gli azzurri, dopo aver subito il gol, non si disuniscono e continuano a fare il loro gioco. A riportare la situazione in parità ci pensa Lavezzi che, dopo uno scambio con Cavani, trova l’angolo alla sinistra di Cech con un tiro da biliardo da fuori area. Il Napoli non si accontenta e continua ad attaccare. Allo scadere della prima frazione di gioco un ispiratissimo Inler effettua un cross dalla destra che taglia tutta l’area del Chelsea. Cavani si fionda sul pallone con rara cattiveria e spinge il pallone alle spalla del portiere degli inglesi.

Il secondo tempo si apre così come si era chiuso il primo, col Napoli in attacco e il Chelsea che arranca. Il Napoli ha la possibilità di dilagare, ma Lavezzi spreca un’ottima occasione tirando a lato di sinistro da ottima posizione. Il Pocho però si fa perdonare pochi minuti dopo, quando spinge in rete un pallone che Cavani, con tenacia, aveva soffiato a David Luiz. Sul 3-1 il Napoli gestisce il match, si difende e riparte. Come quando a 10 minuti dalla fine un’azione travolgente porta Maggio nelle condizioni di battere a rete a porta vuota a pochi metri dalla linea. A strozzare il quarto urlo nella gola dei napoletani ci pensa però Cole che salva sulla linea con un guizzo incredibile.

La partita si chiude sul punteggio di 3-1, un ottimo risultato in vista del match di ritorno che si disputerà nella bolgia dello Stanford Bridge. Villas Boas è convinto che il discorso qualificazione sia ancora aperto. Intanto Mazzarri si gode l’ennesima notte magica del suo Napoli e De Laurentiis dedica la vittoria ai tifosi.