Le primarie repubblicane non finiscono di sorprendere l’elettorato americano. Secondo l’ultimo sondaggio Public Policy Polling, infatti, Rick Santorum sarebbe in vantaggio su Mitt Romney con una percentuale di preferenze del 38% rispetto al 23% del mormone. Un risultato incredibile se si pensa che fino a una settimana fa Romney era dato come il favorito alla vittoria della candidatura presidenziale, dopo la vittoria schiacciante in Florida.

Invece Santorum, il candidato cattolico ultra conservatore, non solo vince nei tre stati del Missouri, Minnesota e Colorado, ma si attesta anche in prima posizione nei sondaggi a livello nazionale. Al terzo posto ci sarebbe invece l’ex speaker della Camera Newt Gingrich, fino a poco fa primo rivale di Romney, con il 17% e solo ultimo il libertario Ron Paul al 13%. Nel caso in cui Gingrich si ritirasse, la situazione si farebbe ancora più imprevedibile, perché i suoi elettori si riverserebbero probabilmente su Santorum, portandolo così alla percentuale del 55%.

DALLA CASA BIANCA - Intanto anche David Axelrod, il braccio destro del presidente Usa Barack Obama, si “diverte” a seguire la corsa repubblicana e ha commentato su Twitter: ”Chi avrebbe immaginato, appena sei settimane fa, che Romney avrebbe sperato nel Caucus del Maine per cercare il rilancio. Assolutamente incredibile!”.