Sono pochi i parlamentari disposti a pubblicare sul sito di Camera e Senato il proprio patrimonio: solo 224, ossia uno su quattro. A promuovere questa iniziativa la deputata radicale Rita Bernardini per un’operazione di trasparenza nei confronti dell’elettorato che potrà così consultare il reddito dei parlamentari via web invece di recarsi agli uffici appositi.

Un’iniziativa che però ha trovato l’opposizione dei Questori dei due rami del Parlamento: alla fine il Presidente della Camera Fini ha acconsentito alla pubblicazione per i parlamentari che volessero firmare una liberatoria e così ecco in rete i risultati. Sono pochi quelli che hanno acconsentito: 139 del Pd, 42 del Pdl, 4 della Lega Nord, 12 dell’Idv, 8 dell’Udc, 5 di Fli e i restanti del Gruppo Misto.

Tra loro l’ex ministro Brunetta, il segretario del Pd Bersani, il leghista Maroni, il leader Idv Di Pietro, la radicale Emma Bonino, il deputato di Fli Della Vedova.