Le famiglie italiane con figli piccoli a carico spendono molto di più di quelle europee. E’ la denuncia della Federconsumatori che ha calcolato che in media per omogeneizzati e latte si spende in media 1.458 euro l’anno cui vanno aggiunti biberon, sterilizzatori, pannolini e anche passeggini, fasciatoi e quant’altro per un totale tutto compreso di 13500 euro l’anno.

Il prodotto più caro in assoluto è proprio il latte artificiale, gli italiani per risparmiare arrivano anche ad organizzare retate all’estero. Per questi motivi il ministro per la cooperazione internazionale con delega alla Famiglia, Andrea Riccardi, ha segnalato questo fenomeno all’Antitrust :”Il comparto dei prodotti per la prima infanzia risulta caratterizzato da alcune specificità che incidono sulla formazione dei prezzi e sulla struttura della catena distributiva” di conseguenza “il consumatore si trova obbligato ad acquistare il prodotto di una particolare marca su indicazione del pediatra. Tra l’altro la sostituibilità con prodotti equivalenti, alternativi è piuttosto limitata”.

Da questa indicazione è nata un’inchiesta dell’antitrust: “i prezzi sono mediamente superiori a quelli praticati nel resto d’Europa. In modo ingiustificato”.