Dopo il week-end schizza nuovamente il prezzo dei carburanti: ai gestori Eni, lunedì il prezzo è nuovamente salito, portandosi dietro anche le tariffe degli altri gestori e la modalità “servito” ha raggiunto nuovi preoccupanti record. Il dettaglio dei prezzi  fa segnare un rincaro da parte dei leader di settore pari a 0,8 cent euro/litro per la benzina e di 0,6 per quel che riguarda invece il diesel. A trascinare i prezzi al rialzo, anche Q8 (+1 centesimo per la verde e +0,7 per il diesel), Esso (1 centesimo e 0,5) e Totalerg (0,5 solo per la benzina).

La media nazionale per i prezzi della benzian si attesta ormai oltre gli 1,8 euro al litro, ma il dato preoccupante sono le punte di spesa che superano persino gli 1,9 euro al litro, soprattutto nelle regioni del centro  doe i rincari sono dovuti anche all’accisa regionale. Ma neanche per i possessori di macchine con carburante diesel c’è respiro: il prezzo al litro nella media nazionale sfiora gli 1,74 euro con “punte” di oltre 1,77 euro.